• Locandina Stagione Teatrale 2021/2022 prima parte Teatro Comunale di Carpi
    Sipario dal 31 ottobre, nel rispetto delle disposizioni per la prevenzione dell’emergenza da COVID-19.
    Da sabato 9 ottobre al via la campagna per l’acquisto dei biglietti

Otello dalla parte di Cassio

ALESSANDRO PREZIOSI in Otello dalla parte di Cassio

 

Otello dalla parte di Cassio

ALESSANDRO PREZIOSI voce recitante
CARLO GUAITOLI pianoforte 

 Mercoledì 28 luglio, ore 21.30
 Piazza dei Martiri
 
 
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
 

Reading musicale liberamente ispirato all’ “Otello” di W. Shakespeare
musiche a cura di Carlo Guaitoli
testo a cura di Tommaso Mattei
ideazione e direzione artistica a cura di Elena Marazzita

 

Otello – una delle più note opere di William Shakespeare viene messo in scena per la prima volta nel 1604 – è la tragedia della gelosia: mostro che avvelena la mente e il cuore, creato dal nulla e sul nulla; strumento che il perfido Iago utilizza per corrompere l’animo del Moro insinuando in lui il sospetto che la dolce Desdemona lo abbia tradito con il fido Cassio. La storia vive di un complesso gioco di contrasti, ambiguità, ribaltamenti: realtà e apparenza, verità e menzogna, fedeltà e odio, luce e ombra si esaltano nello scontro tra i due protagonisti maschili. Il nero Otello è il soldato ingenuo e primitivo che conosce solo l’amore incondizionato o il furore scatenato e cade nella trappola per la troppa fiducia nell’onestà degli uomini, mentre il bianco Iago rivela l’anima nera e diabolica di chi si arroga il potere di plasmare la volontà altrui per piegarla al suo disegno, pura astuzia che si compiace tenebrosamente del male.
Questa è la lettura della storia a cui siamo soliti assistere. Ma…
Immaginiamo di essere catturati nel mezzo di un triangolo amoroso di cui non siamo consapevoli. Immaginiamo qualcuno mentire sulle nostre intenzioni e sul nostro comportamento a nostra insaputa. Immaginiamo di perdere il lavoro e di avere il nostro nome offuscato a causa di qualcosa che non abbiamo mai fatto né pensato. Immaginiamo di essere traditi dall’amore per la menzogna e da chi vuole la rovina di spiriti nobili. Immaginiamo di essere Cassio. In questo dramma di grandi sentimenti, di fulminee e cieche passioni che divampano e consumano gli individui, accompagnati dalle note di Verdi e Rossini – autori delle più note versioni operistiche dell’Otello – racconteremo “Otello: dalla parte di Cassio”.

 

ALESSANDRO PREZIOSI napoletano, classe 1973, laureato in Giurisprudenza, frequenta l’Accademia dei Filodrammatici. Dal 1998 partecipa a Amleto di Antonio Calenda, Cyranodi Corrado D’ Elia, Le ultime ore di A.I. di Tommaso Mattei, Agamennone, Coefore ed Eumenidi di Antonio Calenda, Datemi tre caravelle! e Il ponte di Carmelo Pennisi e Massimiliano Durante, Amleto di Armando Pugliese. Dal 2012 interpreta e dirige Cyrano de Bergerac, Cyrano sulla luna e Don Giovanni di Moliere con considerevole riscontro di pubblico e critica. Nel 2017 ha impersonato Mercuzio nel Romeo Giulietta di W. Shakespeare diretto da Andrea Baracco.
A teatro dopo il grande interesse presso il pubblico e gli addetti ai lavori suscitato dal debutto nel ruolo di Vincent Van Gogh ne “L’odore assordante del bianco” di Stefano Massini per la regia di Alessandro Maggi, lo spettacolo, realizzato in coproduzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo e presentato per la prima volta assoluta in contemporanea in due importanti Festival Nazionali, Napoli e Spoleto, sarà in tour nel 2018 e 2019 nelle maggiori piazze nazionali.
Come direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo nel triennio 2012-2014 ha riportato le produzioni del Teatro Stabile Abruzzese alla ribalta nazionale programmando con successo le stagioni teatrali di ospitalità con ottimi risultati soprattutto in considerazione della complessa situazione post sisma e animando la fortunata iniziativa de “I cantieri dell’immaginario” che hanno coniugato sapientemente spettacolo e formazione. 
Dal 2008 ha avviato un’attività di ricerca per la formazione nel campo dello spettacolo dal vivo tra l’altro come programme leader del corso di laurea in D.A.M.S. della Link Campus University di Roma.
Per la televisione è protagonista tra le altre delle serie: Vivere, Elisa di Rivombrosa di Cinzia Th. Torrini, Il Capitano di Vittorio Sindoni, Il commissario De Luca di Antonio Frazzi, S. Agostino di Cristian Dougay, Amore e vendetta di Raffaele Mertes, Il giudice Sossi e Edda Ciano e il comunista di Graziano Diana, Don Diana di Antonio Frazzi, La Bella e la bestia di Fabrizio Costa, Tango per la liberta di Alberto Negrin, I Medici ,  Sotto copertura – La cattura di Zagaria di Giulio Manfredonia .
Al cinema interpreta tra gli altri Vaniglia e cioccolato di Ciro Ippolito, I Viceré di Roberto Faenza, La masseria delle allodole di Paolo e Vittorio Taviani, Il sangue dei vinti di Michele Soavi, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, Maschi vs femmine di Fausto Brizzi, Il volto di un’altra di Pappi Corsicato, Passione Sinistra di Marco Ponti, Lost in Florence di Evan Oppenheimer , L’amore rubato di Irish Braschi , Classe Z di Guido Chiesa.

 

CARLO GUAITOLI Premiato in alcuni tra i più importanti concorsi internazionali (Rubinstein, Busoni, Casagrande, IMC Tokyo), è attivo come interprete classico nei più importanti centri europei, negli USA, Canada, Giappone, Cina, Sud Africa, e si è esibito come solista con prestigiose orchestre, tra cui Israel Philharmonic Orchestra, Concertgebouw Chamber Orchestra, Tokyo Symphony Orchestra, Johannesburg Philharmonic Orchestra.
Musicista eclettico, coltiva costantemente l’interesse per l’improvvisazione e per i diversi linguaggi contemporanei. Questa versatilità lo porta negli anni a collaborare in veste di pianista e direttore d’orchestra con artisti di diversa estrazione musicale, tra cui Lucio Dalla, Antony and The Johnsons, Wim Mertens, Asaf Avidan, Alice, Carlo Boccadoro, Tamas Vasary, il Quartetto d’archi della Scala, il Nuovo Quartetto Italiano, Enrico Pieranunzi, Enrico Intra.
Ha registrato per Emi, Sony, Universal, Brilliant Classic. Diverse sue interpretazioni sono incluse nei film Perduto Amor e Musikanten di Franco Battiato e il suo pianoforte è protagonista nella colonna sonora del film Padri e Figlie di Gabriele Muccino con le musiche di Paolo Buonvino.
Al 1993 risale il lungo sodalizio con Franco Battiato, al fianco del quale appare fino ad oggi in tutte le principali produzioni discografiche e concertistiche in veste di pianista e direttore d’orchestra. Al suo fianco ha diretto prestigiose orchestre come la Royal Philharmonic Orchestra e l’English Chamber Orchestra.

E' direttore artistico del Teatro Comunale di Carpi dal 2018.