Richard Galliano Hermeto Pascoal & Grupo - A great jazz night

Richard Galliano / Hermeto Pascoal & Grupo


A great Jazz Night

CARPINJAZZ

Piazza dei Martiri
biglietto di ingresso euro 10,00
Acquista i biglietti

 Lunedì 11 luglio ore 21.30
 

Concerto con posti a sedere numerati

Richard Galliano 
fisarmonica, melowtone
Hermeto Pascoal 
tastiere, fisarmonica, teiera, flauto basso, il suo scheletro, bicchiere d’acqua...
Itiberê Zwarg basso elettrico, percussioni
André Marques piano, flauto, percussioni
Jota P. sax e flauti
Fábio Pascoal percussioni e direzione musicale
Ajurinã Zwarg batteria e percussioni

prima nazionale

Incontro senza precedenti di due colossi della musica improvvisata.
Richard Galliano in solo aprirà questa inedita serata, che lo vedrà per la prima volta confrontarsi per un duo eccezionale con Hermeto Pascoal, il denominato "Bruxo", lo Stregone, che dagli anni '60 domina la scena della musica brasiliana ed internazionale, ispiratore di musicisti come Miles Davis e John McLaughlin. Seguirà il concerto esplosivo della Band di Hermeto... e con la presenza di Richard Galliano, tutto può succedere.
Due personalità forti e contrastanti, una band costituita in parte dalla giovane scena musicale brasiliana e da musicisti storici che suonano con Hermeto dagli anni'70...
Musica libera, musica improvvisata, musica dei 5 continenti.

Biglietteria InCarpi
Sala Ex Poste di Palazzo dei Pio
Piazza Martiri, 64 - Carpi (MO)
Tel./WhatsApp +39 059 649255
da martedì a domenica ore 10-17.30
chiuso i lunedì non festivi, Natale e Capodanno

A partire da Sabato 25 giugno, nei giorni di concerti con biglietti l'ufficio resta aperto fino alle 21.30

Acquista online su
LOGO Vivaticket

 

RICHARD GALLIANO ha incantato i palcoscenici di tutto il mondo per cinquant'anni.
Fisarmonicista, bandoneonista, compositore, Richard Galliano, musicista poliedrico, instancabile lavoratore sempre alla ricerca di nuove ispirazioni, riscrive instancabilmente la storia della fisarmonica. Negli anni '70 lasciò la sua città di Cannes e presto accompagnò i più grandi interpreti della canzone francese, Claude Nougaro, Barbara, Serge Reggiani, Charles Aznavour, Serge Gainsbourg per citarne alcuni. Da questo intenso periodo mantiene la nostalgia per le melodie che canticchiamo senza pensarci e che attraversano il tempo senza una ruga. Direttore d’orchestra di Claude Nougaro all'età di trent'anni, Richard Galliano non cesserà di abbellire il repertorio degli autori, fino a quando non deciderà in occasione del suo incontro decisivo con Astor Piazzolla, maestro indiscusso di "Tango Nuevo", che scopre in lui l'urgente necessità di affermare la sua vera identità. È così che ha inventato il concetto di "New Musette", rivelando al mondo musicale l'immagine originale e audace di una fisarmonica rivitalizzata, tra musette di valzer, jazz e tango, blues e musica brasiliana. Incontri ai vertici con Chet Baker, Charlie Haden, Ron Carter, Michel Portal e tanti altri confermano il suo eclettismo musicale. Ma Richard Galliano non si ferma qui. Appassionato di repertorio classico sin dalla giovane età, alla costante ricerca di armonia e musicalità, esplora, interpreta e adatta felicemente le opere di Vivaldi, Mozart, Bach e persino di Nino Rota. È l'unico fisarmonicista che registra per la prestigiosa etichetta discografica tedesca Deutsche Grammophon. Senza dubbio questa passione è all'origine della sua ultima creazione: un oratorio intitolato "Les Chemins Noirs", presentato per la prima volta nel gennaio 2020 a La Seine Musicale di Boulogne Billancourt. Per i suoi 50 anni di carriera, Richard Galliano ha scelto la Salle Gaveau, che sin dall'inizio del novecento rimane la Mecca della musica classica e dei grandi recital. Farà un recital di fisarmonica e eseguirà opere di Debussy, Satie, Chopin, Granados, Michel Legrand, Astor Piazzolla e, naturalmente, le sue composizioni. Richard Galliano suona la fisarmonica come Vladimir Horowitz al pianoforte.

HERMETO PASCOAL è considerato una delle figure più importanti della scena musicale brasiliana, e mentore di molti musicisti connazionali quali Milton Nascimento, Airto Moreira e Flora Purim, ma anche ispiratore di grandi jazzisti, da Miles Davis a John McLaughlin.
Il sestetto di Pascoal è un'unità musicale extra-sensoriale che è con lui da oltre 40 anni e che provava quotidianamente. La musica va dal lirico e romantico al rauco, dal folkloristico alle sue melodie spigolose futuristiche, creando spesso una fitta raffica di suoni. La band a volte usa sintetizzatori e sassofoni, oltre a una batteria di strumenti inventati - coprimozzi, teiere e ciotole di pietre - guidati dalla magia e dallo spirito benevolo di Hermeto. Ci sono stati pochi musicisti che abbiano mai raggiunto la statura di Hermeto Pascoal. Vero maestro e icona culturale, rappresenta il più alto livello di evoluzione musicale; come polistrumentista, come compositore e come arrangiatore. Una volta descritto da Miles Davis come "il musicista più impressionante del mondo", c'è una buona ragione per cui è conosciuto come "O Bruxo" (il Mago).
Musicista autodidatta, Hermeto Pascoal è salito dalle sue umili origini nell'entroterra a un riconoscimento internazionale ancora ingiusto rispetto alla sua statura musicale. Sviluppando le sue orecchie fin dalla tenera età nella bottega del fabbro del nonno, Pascoal era solito raccogliere pezzi di ferro e colpirli, cercando di creare musica (non per emulare le armoniche della fisarmonica a bottoni a otto bassi di suo padre, come è stato diffuso). Ciò ha portato a un approccio insolito alla musica, in cui i toni stessi danno un motivo di direzione più forte rispetto alla connessione di accordi, alle scale o ai modi. La sua comprensione della musica come forza vitale, che emana organicamente da ogni cosa sulla Terra. Ha anche sviluppato il concetto Sound of the Aura, in cui la musica viene sviluppata dal discorso delle persone, dal rumore del traffico e da ogni possibile fonte di suono.
Il suo ultimo album pubblicato, "Hermeto Pascoal e sua Visão Original do Forró" è il suo omaggio al genere, oltre a mostrare il suo talento come paroliere. L'album è stato registrato nel 1999, ed Hermeto ha suonato la fisarmonica (compresa una fisarmonica a 8 bassi) in tutti i brani ed è stato accompagnato da vari amici e musicisti di Pernambuco, tra cui il bassista Itiberê Zwarg, il percussionista Fabio Pascoal, il chitarrista Heraldo do Monte e il il defunto sassofonista Vinicius Dorin. Attualmente è in tournée con Hermeto Pascoal & Grupo con Fabio Pascoal alle percussioni, Itiberê Zwarg al basso e voce, André Marques al piano, Jota P. suona il sax e i flauti, Ajurinã Zwarg (figlio di Itiberê) è il batterista e Hermeto Pascoal suona tastiera, flauto, teiera, melodica e tutto il resto!
"La mia testa è universale", dice. “Non sono nato solo per eseguire musica classica o jazz. Chi cammina su una linea fissa è un treno!”