CAVALLERIA RUSTICANA e PAGLIACCI

Cavalleria Rusticana e Pagliacci

 

OPERA LIRICA

  Venerdì 21 febbraio, ore 20.30
 

musiche P. Mascagni e R. Leoncavallo
Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane
maestro concertatore e direttore Stefano Giaroli
Coro dell’ Opera di Parma
maestro del coro Emiliano Esposito
regia, scene e costumi Artemio Cabassi
in collaborazione con Circolo Lirico Luciano Pavarotti
 


Cavalleria rusticana fu la prima opera composta da Mascagni ed è certamente la più nota fra le sedici composte dal compositore livornese. Il suo successo fu  enorme già dalla prima volta in cui venne rappresentata al Teatro Costanzi di Roma, il 17 maggio 1890, e tale è rimasto fino a oggi. Narra del giovane Turiddu, e del suo tormentato amore per Lola, la quale, in sua assenza, sposa Alfio, il carrettiere del paese. Turiddu, allora dal ritorno dal servizio di leva corteggia Santuzza, dando vita ad un intreccio di gelosie e sfide a duello che porteranno ad un tragico epilogo.
Pagliacci è un'opera lirica in due atti su libretto e musica di Ruggero Leoncavallo, rappresentata per la prima volta al Teatro dal Verme di Milano il 21 maggio 1892 ed è considerata una delle più rappresentative opere veriste. Narra di un dramma messo in scena da una piccola compagnia teatrale itinerante che in realtà ricalca tradimenti, passioni proibite ed invidie che realmente esistono tra i componenti della compagine e che, come in ogni grande opera che si rispetti, sfociano in tragedia.